Home » Visitare Sirmione » Enogastronomia Sirmione Lago di Garda

Enogastronomia Sirmione Lago di Garda

I prodotti eno-gastronomici che il lago di Garda ed il suo territorio offrono hanno raggiunto da anni i livelli di qualità più elevati ed ottenuto riconoscimenti internazionali. Il vino prodotto sul Lago di Garda ha il marchio DOC, ve ne sono diversi tipi, tra cui evidenziamo il vino Lugana. Il lago di Garda è una delle zone più votate ed apprezzate al mondo per la coltivazione dell’olivo e l’estrazione dell’olio, pratica che si è sviluppata sulle sponde del lago sin dall’antichità grazie al clima mite e alle giornate soleggiate. Altro punto di forza dell’enogastronomia a Sirmione è la cucina gardesana a base di pesce di lago, ottimo per i numerosissimi e gustosi piatti tipici locali.

Pesce, Olio del Garda e vino Lugana: il trittico perfetto

Un trio imperdibile per i palati fini: il coregone ai ferri condito con un filo di olio d’oliva del Garda dop accompagnato dal vino paglierino, il Lugana. Vino, olio e pesce: questi sono i prodotti tipici che il lago offre ai suoi abitanti e ai suoi visitatori. Il lago è ricco di pesci, ve ne sono svariate varietà: si va dalla piccola alborella, da mangiar fritta, al cavedano dalla polpa saporita, passando per carpioni, trota lacustre, lavarello e la tinca, ingrediente principale e fondamentale dell’omonimo risotto. Dal lago passiamo alla terraferma, dove si coltivano gli ulivi, dalle cui olive si produce il famoso olio del Garda, che ha ricevuto la dop e che aggiunge un tocco inconfondibile ad ogni piatto, dal più sofisticato alla semplice insalata, E’ un olio delicato, l’olio del lago di Garda, che non snatura la pietanza, ma l’accompagna e ne esalta i sapori. Un buon piatto di pesce deve essere accompagnato da un buon vino. A farla da padrone tra il lago e le colline moreniche è il Lugana, vino dal profumo delicato e il colore leggermente dorato: assaggiandolo senti l’anima di queste terre, che vivono tra terra e acqua. Sempre qui ha sede il Consorzio del Grana Padano. Il famoso formaggio stagionato 9 mesi può essere gustato da solo, accompagnare le pietanze o essere l’ingrediente chiave di qualche ricetta. Il riso, coltivato un po’ più a sud, lontano dal lago nelle terre mantovane, è il protagonista di molti piatti tipici, tra cui il già citato risotto alla tinca, piatto dal gusto antico, che non si può non assaggiare. E come si può concludere un buon pasto? Con un bicchierino di grappa di Lugana, dal forte aroma delle bucce di Trebbiano.